RIO 2016: MAURO E GIULIO PARTONO L’8 AGOSTO, DAVIDE ALIPRANDI A CASTELGANDOLFO

Mauro Crenna e Giulio Dressino, gli atleti varesini della Nazionale di canoa, partiranno Lunedi 8 Agosto per Rio. In queste settimane stanno rifinendo la preparazione olimpica presso il Centro Federale di Castelgandolfo. Ogni Giovedì mattina (fino alla Domenica) il tecnico sestese Davide Aliprandi li raggiunge, su richiesta del responsabile tecnico della spedizione brasiliana, Beppe Buonfiglio.
Classe 1975, di professione geometra, Aliprandi si divide tra lavoro, casa (assai poco) e canoa. Un’ esperienza da atleta di livello, conclusa nel 2006, con l’ultima medaglia ai Campionati Italiani e poi i corsi federali come tecnico. Quattro anni fa, dopo i risultati con atleti sestesi in Coppa del mondo, viene chiamato come collaboratore tecnico della Nazionale Maratona, che lo impegna in occasione di Europei e Mondiali, raduni compresi. Lavorando spalla a spalla col Direttore Tecnico della Sestese Canoa, Andrea Baglioni, ha seguito Mauro Crenna e Giulio Dressino fin dal loro esordio nell’ agonismo, a quindici anni. Allenandoli per dieci anni avevi pensato a un obiettivo così “alto” per loro?
“Da molto giovani era difficile capire, sebbene Mauro avesse già una struttura fisica promettente. Nel tempo capivamo, col lavoro e i risultati, che c’erano potenzialità forti. Ma un’Olimpiade resta sempre il sogno più difficile”.
Che atleti sono Crenna e Dressino?
“Crenna e’ completo. Puo’ fare qualsiasi distanza in gara. E’ un velocista con ottime risorse per il “lungo”. Infatti quest anno ha vinto anche un titolo italiano Fondo 5000metri. Usa molto bene quello che madre natura gli ha dato. Dressino e’ un atleta che ha dovuto crescere nel tempo, con meno mezzi fisici, ma ottima tecnica ed energie mentali”.
Come stanno in questi giorni?
“Molto bene. Li vedo estremamente determinati. Trovo ci sia un’ ottima coesione con gli altri componenti del K4, Nicola Ripamonti e Alberto Ricchetti”.
Dopo la comunicazione ufficiale della loro convocazione, cosa hai fatto?
“A Mauro l’ho comunicato personalmente e non ci credeva. Ti viene in mente il lavoro di tutti, qui al Circolo Sestese Canoa, dai dirigenti ai collaboratori, all’ equipe di medici e preparatori. Ma la prima cosa che ho fatto è utilizzare i social per ringraziare tutti gli atleti ed ex atleti che hanno reso possibile la loro crescita in questi anni, formando un gruppo formidabile”.

Posted in News.